I Risultati dell’8^ edizione del Concorso Enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco”

Giovedì 25 maggio 2017 si è svolta a Reggio Emilia l’8^ edizione del Concorso Enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco” abilitato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali al rilascio di distinzioni.
195

La manifestazione è stata indetta dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia in collaborazione con il Consorzio per la Promozione del marchio Storico dei Vini Reggiani, il Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena, il Consorzio Tutela Vini Emilia, APT Servizi Srl e Regione Emilia Romagna. L’iniziativa si è svolta con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, delle Camere di Commercio di Mantova, Modena e Parma e dell’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna. Hanno poi contribuito alla migliore riuscita della manifestazione il Consorzio Volontario per la Tutela Vini Colli di Parma Doc e il Consorzio Vini Mantovani. L’evento si è avvalso inoltre della collaborazione dell’Assoenologi che si è assunta la responsabilità dell’esecuzione tecnico-operativa delle selezioni e dell’Ais Sezione territoriale dell’Emilia.

Il Concorso è riservato ai vini frizzanti Doc e Igt e vini spumanti Doc e Igt (Metodo Classico e Charmat) prodotti con prevalenza del vitigno Lambrusco per almeno l’85% delle seguenti denominazioni di origine controllata (o Dop) e indicazioni geografiche tipiche (o Igp): Colli di Parma Doc; Colli di Scandiano e di Canossa Doc; Modena Doc; Lambrusco di Sorbara Doc; Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc; Lambrusco Mantovano Doc; Lambrusco Salamino di Santa Croce Doc; Reggiano Doc; Emilia Igt Lambrusco; Provincia di Mantova Igt Lambrusco; Quistello Igt Lambrusco; Sabbioneta Igt Lambrusco.
Il Concorso ha l’obiettivo di evidenziare la migliore produzione di vini Lambrusco, farla conoscere ai consumatori ed agli operatori, presentare al pubblico le tipologie dei vari vini, nonché premiare e stimolare l’attività delle aziende vinicole al continuo miglioramento qualitativo dei loro prodotti.

I campioni iscritti al Concorso sono pervenuti alla Camera di Commercio di Reggio Emilia, il cui personale ha provveduto a catalogarli; successivamente sono stati resi anonimi dal Notaio Cleto Carbonara, quindi sono stati valutati con il metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues”.
I commissari, divisi in cinque commissioni composte ognuna da sei enologi e da un sommelier, hanno valutato 209 campioni presentati da 60 aziende.

La cerimonia pubblica di premiazione è fissata per mercoledì 29 giugno 2017 alle ore 18 nella Sala degli Specchi del Teatro Valli di Reggio Emilia.

Per scaricare l’elenco dei vini selezionati CLICCA QUI